La leggenda del re degli gnomi

re degli gnomi chiesa Wichtelkirche re degli gnomi re degli gnomi
II principe degli gnomi, re degli gnomi, che viveva con il suo popolo ai piedi del Dörnberg, vide un giorno una ragazza carina di Zierenberg, si innamorò della verginella e le chiese la mano. Dopo aver a lungo esitato, Gotelind acconsentì e nella notte di San Giovanni doveva essere celebrata la cerimonia nuziale in chiesa. Con un corteo festante la coppia entro nella chiesetta, che il re degli gnomi aveva fatto edificare dal suo popolino di gnomi.
Però, nonostante tutto lo splendore, alla ragazza ogni cosa pareva fredda e senz' anima, e quando giunse il momento che la giovane doveva pronunciare il &qout;sì&qout;, ella disse &qout;no&qout;. Nello stesso attimo risuonò un terribile tuono, i fulmini guizzarono, le luci si spensero e là dove c'era stata la chiesa adomata a festa di cristallo lucente, si erse una nuda roccia con la forma di una chiesa, l'odierna Wichtelkirche.
La luna piena riversò la sua luce d'argento sopra la Valle del Heilerbach e sulla nuova Wichtelkirche appena sorta. Tuttavia la ragazza ritornò dai suoi nella valle, liberata dentro di sé.